Gestione bambuseto – prime osservazioni post lavorazioni

marzo 2018

A sei mesi dalla prima volta che abbiamo messo piede nei bambuseti dell’Asur possiamo fermarci un attimo a riflettere, osservare il lavoro fatto e progettare il futuro.

Abbiamo passato giornate a trascinare fuori dal bambuseto canne secche e schiantate  ed ora parte del bosco di bambù è accessibile.

Nel corso della pulizia abbiamo individuato e segnato i germogli incontrati nel nostro avanzamento verso il cuore del bambuseto, in modo da ricordarne l’età, e ora che possiamo passeggiare fra le canne li riconosciamo già alti più di tre metri a fianco delle madri che raggiungono diametri notevoli.

Il materiale di scarto è vario ed abbondante: abbiamo mucchi di foglie e rametti da usare come pacciamatura e cataste di canne secche da cippare o da far diventare carbone, al lavoro!


Leave a Reply

Your email address will not be published Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Detail